"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

Auto per disabili

Tempo di lettura 7 minuti
ASCOLTAMI

La legge 104 del 1992 dedicata ai soggetti con disabilità, contempla anche una serie di agevolazioni fiscali per l’acquisto di mezzi di trasporto individuali. Possono usufruire delle agevolazioni diverse categorie di disabili:

  • i non vedenti, ossia le persone colpite da cecità assoluta o che hanno un residuo visivo (per l’esatta individuazione delle categorie di non vedenti cfr. artt. 2, 3 e 4, legge n. 138/2001);
  • le persone sorde, ossia colpite da sordità alla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata (art. 1, legge 68/1999);
  • i disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento;
  • i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni e i disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Continua a leggere

Autoriparatori: attività di meccatronica, adeguamento

Tempo di lettura 4 minuti
ASCOLTAMI
Scade il 4 gennaio 2023 la norma che impone l’adeguamento per lo svolgimento dell’attività di meccatronica (motoristica o a quella di elettrauto). Senza l’adeguamento, si avrà come conseguenza che il responsabile tecnico (anche in caso di titolare o socio) non potrà più abilitare l’impresa e che, questa, pertanto, dovrà comunicare la cessazione della propria attività.
Rammentiamo che il quadro normativo previsto dalla legge n. 224/2012, entrata in vigore il 5 gennaio 2013, ha modificato l’art. 3 della legge 122/1992 disponendo che l’attività di autoriparazione si distingue in 3 sezioni: MECCATRONICA, (motoristica ed  elettrauto), CARROZZERIA, GOMMISTA.
Continua a leggere

Euro 7: le nuove regole

Tempo di lettura 3 minuti
ASCOLTAMI

Dopo tanto attendere finalmente la Commissione europea ha diramato i nuovi standard per le emissioni Euro7, con l’obiettivo di migliorare il controllo delle emissioni inquinanti di tutti i nuovi veicoli, che entreranno in vigore dal primo luglio 2025 per auto e furgoni e dal primo luglio 2027 per i mezzi pesanti. Nessuna distinzione viene fatta sul tipo di alimentazione: benzina, diesel, energia elettrica, o carburanti alternativi. Le nuove norme prevedono anche i controllo del particolato proveniente dai freni, ma non comprendono le emissioni di CO2 in quanto già comprese nel Fit for 55.
I costi stimati dalla Commissione Ue per ridurre le emissioni, prevedono un aumento da 90 a 150 euro per le auto e 2.600 per autobus e camion, che sono stati criticati dall’Acea, poichè ritiene il beneficio ambientale molto limitato a fronte di un costo pesante sui veicoli.

Continua a leggere

Stellantis – Distrigo

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
Stellantis prosegue nel suo programma per la distribuzione dei ricambi auto su piattaforme e metodologia diverse dal passato. A partire dal 1 giugno 2023, è prevista l’unificazione dei network distributivi delle parti di ricambio, Continua a leggere

Auto dell’anno 2023

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
Le candidate alla finale per l’edizione del  Car of The Year 2023, erano 27: l’Alfa Romeo Tonale, la BMW X1/iX1, la BMW i7, la Citroen C5 X, la Dacia Jogger, l’Honda Civic, la Kia Sportage, la Lexus RZ, la Mazda CX-60, le Mercedes GLC, la Mercedes EQE, la Mercedes SL, l’MG 4, l’MG 5, la Nissan X-Trail, l’Opel Astra, la Land Rover Range Rover, la Toyota Aygo X, la Toyota Corolla Cross e la Toyota GR 86.
Tra queste l’apposita giuria ha scelto la lista delle sette vetture finaliste tra le quali verrà selezionata la vincitrice, il cui annuncio si terrà il 13 gennaio durante la cerimonia al Salone di Bruxelles.

Continua a leggere

L’assurdo italiano

Tempo di lettura 3 minuti

ASCOLTAMI
Sentiano spesso dire che per fare quella cosa o quel provvedimento mancano i soldi. L’assurdo è che, anche quando ci sono i soldi non siamo in gradi di spenderli. E’ questa la realtà italiana che si sta profilando nel ponorama delle opere pubbliche previste dal PNRR. Sono ben 40 i miliardi in sospeso tra infrastrutture ferroviarie, tlc e progetti affidati ai comuni, almeno per i settori con maggiore ritardo.

Continua a leggere

ODORE E FASCINO DEL VEICOLO D’EPOCA

Tempo di lettura 5 minuti

ASCOLTAMI
La manifestazione Milano Autoclassica, appena conclusa, è stato uno spaccato cha ha spaziato da alcuni modelli di auto di nuova generazione e ovviamente ai veicoli d’epoca. Alle ultime novità di alcune case costruttrici, è stato esposto un ricco campionario di auto che risalgono all’ultimo secolo e fino ai giorni nostri. Molti solo da vedere, ma moltissimi in vendita da parte di artigiani o commercianti del restauro. Ci ha colpito una frase detta da un appassionato di auto d’epoca che esponeva una vasta gamma di accessori per vetture più o meno datate: “Ma lei ha notato quando entra in una di queste macchine l’odore che emanano?” Risposi che si sente l’odore, ma la sensazione può essere buona o cattiva a seconda dei gusti personali. “È sempre buono – mi rispose – perché i materiali con cui sono state costruite sono prevalentemente naturali: il legno, il ferro, la pelle, la gomma, di plastica se ne vede poca e quella che c’è è limitata a pochi particolari.

Continua a leggere

La fine del motore endotermico?

Tempo di lettura 4 minuti
ASCOLTAMI

Chi lo dice che la tranzizione ecologica è la fine delle motorizzazioni endotermiche, sicuramente molti gruppi di costruttori che hanno investito ingenti quantità di risorse economiche sui veicoli elettrici. Rimangono scettici invece altri costruttori e soprattutto chi fornisce componenti per l’auto, che vedono ancora vita nelle motorizzazioni endotermiche evolute per tecnologia e carburanti alternativi. Noi, da queste pagine, abbiamo sempre sostenuto che chi produce compenenti per l’automotive, e l’Italia è uno dei principali produttori, non può abbandonare questo tipo di produzione e commercio, ma che però, contemporaneamente, dovrebbe creare un doppio binario per i veicoli elettrici, che bene o male entreranno sempre più in circolazione, man mano che passono gli anni e ci si avvicina alle date fissate per la fine della transizione.

Continua a leggere

EICMA: tecnologia, arte e bellezza

Tempo di lettura 5 minuti
ASCOLTAMI

Si è conclusa da pochi giorni la manifestazione che ha visto una presenza eccezionale di visitatori tra i quali molti operatori del settore in buona parte dei paesi asiatici. Più 38% le presenze complessive sul 2021, numeri in crescita anche per operatori e media. Le premesse del successo erano già nei numeri dell’apertura: 1.370 marchi presenti, il 59% proveniente dall’estero, in rappresentanza di 45 differenti nazioni. Come anche i sei padiglioni occupati nel quartiere fieristico di Fiera Milano a Rho (pari a un +35% sul 2021 di superficie espositiva) stracolmi di visitatori.

Continua a leggere

La riforma RCAuto e l’importanza del risarcimento diretto

Tempo di lettura 4 minuti

ASCOLTAMI
Si è svolto il 9 novembre a Milano l’evento organizzato da Insurance Connect dal titolo “L’RC Auto verso nuovi percorsi di sviluppo”. 
Alla Tavola Rotonda è intervenuta, per conto di Consap, l’avv. Fabiola Cipolloni – Responsabile del Servizio Stanza di Compensazione e Ruolo Periti Assicurativi. 
Dopo aver sottolineato il ruolo di Consap quale assicuratore pubblico, presentando le attività svolte nell’ambito del Fondo di Garanzia Vittime della Strada, l’avv. Cipolloni ha ricordato i motivi che hanno spinto il legislatore nel 2006 ad emanare il D.p.R.254/06 che ha creato una nuova modalità di liquidazione del sinistro e la motivazione della scelta di Consap quale soggetto terzo rispetto al sistema assicurativo per la gestione della Stanza di Compensazione.

Continua a leggere