Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

E’ già da qualche tempo che mi sono chiesto, vedendo il lungo elenco di denunce pubblicate da IVASS sul suo sito circa l’emissione di tagliandi falsi o comunque non validi di pseudo compagnie di assicurazioni o intermediari non autorizzati, come mai oltre alla denuncia non venga perseguito penalmente chi perpetua questo illecito. Se l’illecito è commesso da società esistente, ma non abilitata all’assicurazione RCA, va perseguita quella società. Se invece è una  falsa emissione di tagliandi a nome di una società a sua insaputa, dovrebbe essere la stessa società a denunciare il falsario se indentificato. Solo nel caso l’illecito sia addebitabile a soggetto  non identificato, non c’è nulla da fare, ma non si dica che  la lunga lista che appare sul sito dell’IVASS con nomi, cognomi e in qualche caso indirizzi  e ragioni sociali, sono soggetti all’oscuro di tutto o anonimi. Visto il continuo proliferare di tagliandi falsi o comunque non validi c’è da pensare che  chi commette il reato la passi liscia.

Autoinforma

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

io carr

Sfoglia
Editoriali