Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

fichiUna delle maggiori contestazioni che vengono rivolte alle compagnie assicurative si riferisce alle clausole inserite nelle polizze che sono di non facile interpretazione e, spesso, scritte in modo tale da renderne difficoltosa la lettura. Tutto ciò ha ingenerato non poche discussioni sfociate, sovente, in contenziosi legali. Dal 2019 la situazione cambia. [continua]
Leggi tutto...

Generalicar1Martedì 17 aprile ioCarrozziere ha invitato presso la struttura di GeneraliCar a Pero in provincia di Milano alcune fra le più importanti aziende italiane del settore dell’autoriparazione e aftermarket per una giornata d’incontro e d’approfondimento sulle principali tematiche di attualità e di mercato che stanno condizionando l’attività riparativa. [continua]
Leggi tutto...

elettricaSecondo un’analisi dell’Osservatorio Autopromotec, sulla base di uno studio realizzato dalla società di consulenza internazionale PwC, in dodici anni si registrerà un aumento dei volumi di oltre 65 volte rispetto alle 2,5 milioni del 2017
Entro il 2030 il numero di veicoli elettrici in circolazione nei principali mercati automobilistici mondiali (Cina, Europa, Stati Uniti) raggiungerà quota 164 milioni di unità, aumentando i volumi di oltre 65 volte rispetto alle 2,5 milioni di unità del 2017. A livello di mercati, la Cina, che è già attualmente prima al mondo in quanto a diffusione di veicoli elettrici con 1,2 milioni di unità circolanti nel 2017, rafforzerà notevolemente la propria leadership mondiale arrivando entro il 2030 a quota 73,7 milioni. Dietro la Cina, seguiranno a grande distanza Europa e Stati Uniti, rispettivamente con 45,4 e 45 milioni di unità circolanti. Queste previsioni derivano da un’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec sulla base di uno studio realizzato dalla società di consulenza internazionale PwC, che ha analizzato l’andamento del mercato automobilistico nei prossimi anni guardando soprattutto alle principali tendenze di medio-lungo periodo: mobilità elettrica, connettività, guida autonoma. L’auto elettrica sarà dunque sempre più presente nella mobilità del domani. Naturalmente, sottolinea l’Osservatorio Autopromotec, la transizione ai veicoli elettrici richiederà un grosso sforzo da parte dei nuovi fornitori di infrastrutture di ricarica, dei governi chiamati a esercitare la funzione di regolamentazione, di definizione degli standard e di incentivazione, nonché dell’industria automobilistica, già da oggi impegnata nel migliorare l’autonomia dei veicoli e in generale nello sviluppare auto e batterie dalle prestazioni sempre migliori. Anche il mondo dell’autoriparazione sarà fortemente interessato dalla rivoluzione dell’auto elettrica. Gli autoriparatori devono essere pronti a “mettere le mani” su queste tipologie di auto, la cui manutenzione ordinaria e straordinaria, rispetto ad una vettura con motore termico, richiede un’attenzione particolare.

millemIl 21 marzo è stato presentato a Techno Classica Essen il Registro 1000 Miglia
Il Registro riservato alle automobili della 1000 Miglia è un’idea che si concretizza dopo anni di programmazione. A renderlo imprescindibile per la vita della Freccia Rossa sono sia la sempre crescente quantità di iscrizioni alla corsa sia l’elevato numero di vetture classiche tornate in circolazione dopo attenti restauri: in entrambi i casi, si avverte oggi una maggiore esigenza di chiarezza e certezza su originalità e storicità dei veicoli. Per questi motivi, la prima regola del Registro 1000 Miglia sarà di operare con la massima tra-sparenza e cautela; questo presupposto è il fondamento della collaborazione stretta con ACI Storico, ACI Sport e FIVA, la Fédération Internationale des Véhicules Anciens, i sodalizi che a livello italia-no e internazionale sovrintendono alla certificazione delle automobili che prendono parte alle manifestazioni storiche. La costituzione del Registro avrà un importante impatto sul mercato dei veicoli di interesse storico e collezionistico: le 725 iscrizioni ricevute da tutto il mondo per la 1000 Miglia 2018 testimoniano una rete di scambi, sia tra privati sia tra venditori professionali, che riguarda centinaia di automobili d’epoca poste sul mercato. Tra le funzioni del Registro ci sarà proprio quella di autenticare le vetture, garantendo le transazioni delle vetture che rispondano allo “standard 1000 Miglia”. In più, la certificazione del Registro 1000 Miglia, garantita anche da FIVA e ACI Storico, comporterà in positivo, la stabilizzazione del valore della vettura. Aldo Bonomi, presidente di 1000 Miglia Srl, ha spiegato: “Il primo obbiettivo che il Registro 1OOO Miglia si pone è rafforzare l’immagine del brand 1OOO Miglia consolidando l’idea della Freccia Rossa come sinonimo di un preciso stile di vita, con il suo celebre “way of life”, rivolto direttamente a quel pubblico più coinvolto e vicino alla Corsa: i collezionisti di auto d’epoca. La formazione di un archivio che racchiuda non solo le caratteristiche tecniche delle vetture ma pure altre informazioni quali i dati dei proprietari, professioni, gusti e hobbies, comporterà la naturale costituzione di una community che aggregherà autentici appassionati”.

autostatiDal 13 al 14 giugno 2018 all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, si terranno gli Stati Generali dell’aftermarket automotive
Autopromotec Conference, organizzata da Autopromotec, la più specializzata rassegna delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, è un convegno di levatura internazionale che accoglie tra i suoi protagonisti i massimi esperti del settore provenienti da tutto il mondo. La prossima edizione, in calendario per il 13 e 14 giugno, sarà ospitata all'interno dell'Unipol Arena a Casalecchio di Reno, Bologna, il più grande e moderno complesso per eventi in Italia. Ad Autopromotec Conference 2018 uno degli argomenti a cui verrà dato ampio spazio riguarderà i nuovi trend della mobilità che stanno investendo il settore aftermarket, con particolare focus su auto elettrica e veicolo autonomo. Un momento di confronto per capire quale sia il contesto di riferimento, quali siano le strade che si prospettano, in che modo la filiera e le case auto si stiano muovendo e quali siano le ripercussioni sul mondo delle riparazioni e dei servizi di assistenza. Per fare luce su questi aspetti saranno presenti i principali protagonisti della filiera che si confronteranno sui progetti in essere, le evoluzioni tecnologiche prossime, le complicazioni legate alla tecnologia, e quali le skills richieste per affrontarle. Tra gli altri presenzieranno Pietro Berardi, Vice President Renault Nissan Aftersales USA; Fedra Ribeiro, Vice President Global OES Robert Bosch; Luigi Staccoli, Executive Vice President Pirelli Digital Officer; Alessandro De Martino, AD Continental Italia; Dino Domenico Brancale, Amministratore Delegato AVL Italia.

eventicestar opzione binaria apri posizione GeneraliCar e http://www.macfixer.co.uk/?veselowivem=%D8%A7%D9%84%D8%AE%D9%8A%D8%A7%D8%B1%D8%A7%D8%AA-%D8%A7%D9%84%D8%AB%D9%86%D8%A7%D8%A6%D9%8A%D8%A9-%D9%85%D9%82%D8%A7%D8%A8%D9%84-%D8%AE%D9%8A%D8%A7%D8%B1%D8%A7%D8%AA-%D8%A7%D9%84%D8%A3%D8%B3%D9%87%D9%85&b78=3e ioCarrozziere stanno organizzando una serie di incontri per parlare del futuro della riparazione e per fare incontrare i principali attori del settore: aziende del ricambio, delle vernici, delle attrezzature e dei servizi senza dimenticare società di noleggio, gruppi d’acquisto e confederazioni di categoria.
Il primo appuntamento è previsto per il prossimo Lyrica tablets buy online 17 aprile presso la sede di GeneraliCar a Pero (Milano). Ricordiamo che GeneraliCar è il centro tecnico/sperimentale per il mondo della carrozzeria e della riparazione a 360 gradi. A breve verranno resi noti i dettagli e le tematiche che saranno affrontate e che troverete sulla rivista di http://logansquarebeerfestival.com/ohic/sd.php?hl=ارقام-قحاب-يمنيات-في-الواتس-اب ioCarrozziere edita da see url Duessegi Editore.

forumdonnaDodici giorni dopo l’8 marzo, le donne manager hanno aperto i lavori della sessione primaverile di #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore, promosso dal giornalista Pierluigi Bonora, tenutosi oggi a Milano presso l’Enterprise Hotel. Otto donne manager che occupano, dopo averli conquistati sul campo, ruoli e incarichi importanti all’interno di grandi realtà nel settore automotive. [continua]
Leggi tutto...

forumDurante l’edizione odierna di #FORUMAutomoMotive si è affrontato anche il tema della mobilità a motore del futuro prossimo e più lontano rimane sospeso tra sogno e realtà. La tecnologieaè in continua evoluzione e i risultati sono evidenti, tuttavia si ha la sensazione che ci siano i presupposti per un vero e proprio salto generazionale senza che questo diventi tangibile. Soprattutto in Italia i fatti concreti non vanno di pari passo con le parole. [continua]
Leggi tutto...

vetraio
E' Venezia la città dove si ripara di più. Quasi un automobilista veneziano su due (il 45,2%) che si reca presso un centro Carglass in seguito ad un danno al parabrezza, opta per la riparazione. Seguono “a ruota” gli automobilisti di Pistoia (45,1%), Trieste (44,9%), Terni (42,4%), Pordenone (41,8%).
Questa la top five delle città italiane dove i tecnici di Carglass vengono chiamati in causa maggiormente per riparare un danno ai vetri dell’auto. Sempre sul tema della riparazione, invece, è la Toscana la regione che fa registrare il numero maggiore di interventi: 42,1%, seguono il Friuli Venezia Giulia (41,7%), l’Umbria (41,3%), il Veneto (37,2%) e l’Emilia Romagna (37%). Un terzo delle riparazioni avviene nel primo trimestre dell’anno. Nello specifico è febbraio il mese con più riparazioni (31,2%). Dati che confermano, ancora una volta, la logica di consequenzialità tra condizioni meteorologiche avverse e danno al vetro. La “stagionalità” è applicabile anche all’intervento della sostituzione: nei mesi estivi – giugno, luglio e agosto – si registra un picco medio superiore al 77%. Siamo nel periodo delle vacanze di gran parte degli italiani - e si assiste ad un boom degli interventi di sostituzione del parabrezza. Un dato frutto probabilmente della sottovalutazione, nella prima parte dell’anno, dei danni presenti sul parabrezza che peggiorano con il tempo. Per questo motivo si può ipotizzare che, contestualmente al check-up completo dell’auto effettuato solitamente prima di affrontare i viaggi estivi in auto, si tende a controllare e ad intervenire anche sul parabrezza che presenta crepe (spesso trascurate) non più riparabili. Viaggiare in sicurezza è fondamentale e Carglass ricorda sempre che un parabrezza integro contribuisce per il 30% alla rigidità strutturale dell’auto.
Un dato molto interessante riguarda gli interventi di ricalibratura degli ADAS, i sistemi automatici di supporto alla guida che permettono di ridurre i rischi di chi è al volante dell’auto e dei suoi passeggeri. Si registra, in linea con il trend di mercato che vede sempre più il diffondersi di queste tecnologie, un incremento significativo: gli interventi sui parabrezza che montano gli ADAS, infatti, sono raddoppiati passando all’8,1% (4,7% nel 2016). Segno che Carglass è pronta ad affrontare questa crescente sfida tecnologica che richiede competenza ed affidabilità, qualità da sempre riconosciute ai tecnici del brand del Gruppo Belron. Carglass ha analizzato, infine, le tendenze che riguardano gli altri servizi offerti agli automobilisti. In particolare si registra che il 57% dei clienti che si reca presso un centro Carglass per un intervento al parabrezza sostituisce anche i tergicristalli della propria auto. Dai dati a disposizione di Carglass si registrano due momenti dell’anno con un picco relativo a questo servizio: gennaio e ottobre (in entrambi i mesi il 62% dei clienti che richiede un intervento sul parabrezza decide anche di cambiare le spazzole della propria auto). Anche in questo caso incidono le condizioni climatiche, nello specifico le temperature rigide e la pioggia che condizionano l’usura di questi accessori: è buona norma cambiarli almeno una volta all’anno e ad ogni sostituzione di parabrezza. Ma se l’inverno spinge gli automobilisti a cambiare i tergicristalli, la primavera (in particolare) li invoglia ad igienizzare l’auto: l’11% dei clienti Carglass, infatti, si affida all’azione disinfettante dell’ozono che assicura in pochi minuti una pulizia profonda, efficace ed ecologica. Un’auto è “sana” se l’abitacolo e i condotti dell’aria sono privi di batteri, virus, muffe, funghi e odori sgradevoli.


ministeroIl 2 marzo si è svolta una tavola rotonda tra consumatori, assicuratori e autoriparatori presso il Ministero dello Sviluppo economico a Roma.
Sei mesi dopo l’entrata in vigore della Legge di Concorrenza, le associazioni Adoc, Adusbef, Assoconsum, Assoutenti, Codici, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino, con l’adesione di Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Udicon hanno dato inizio presso il Ministero dello Sviluppo economico a una tavola rotonda per discutere delle problematiche e dei principali argomenti che compongono la norma stessa, per definire le linee guida finalizzate a determinare gli strumenti, le procedure, le soluzioni realizzative e gli ulteriori parametri tecnici per l’effettuazione delle riparazioni a regola d’arte da parte delle imprese di autoriparazione abilitate ai sensi della legge 5 febbraio 1992 n 122 sulla base di criteri oggettivi e riscontrabili. L’iniziativa ha riscontrato l’apprezzamento dell’Ivass che ha partecipato con interesse alla tavola rotonda.