elettricoQuando l'auto elettrica si stava affacciando sul mercato mondiale molti paesi hanno sviluppato sinergie e ricerca perchè hanno visto in questo nuovo settore un'opportunità per il futuro dell'automotive. L'allora amministratore delegato del più grande gruppo automobilistico italiano dichiarava che lui non credeva nell'auto elettrica e che pertanto nulla faceva per incentivarne la ricerca e sviluppo. Poi ha cambiato idea, quando ha visto che il processo di sostituzione dei veicoli con alimentazione a combustione interna stava perdendo quota a favore dell'elettrico ibrido o totale. [...]
Leggi tutto: Auto elettrica: è sempre colpa degli altri

servicedaySi è concluso domenica 18 il nuovo evento di Quintegia e AsConAuto dedicato dedicato alla filiera del post vendita, un luogo di aggregazione, networking e aggiornamento per un segmento del settore auto che vale in Italia circa 30 miliardi di euro e conta sul territorio decine di migliaia di professionisti. [...]
Leggi tutto: SERVICE DAY 2018

elettricaIl Gruppo automobilistico di Wolfsburg, dopo le note vicende del dieselgate, sta puntando fortemente, con investimenti di 44 miliardi di euro, sulla produzione di veicoli elettrici e innovazione.
Volkswagen sta creando a Zwickau il più grande ed efficiente stabilimento produttivo di auto elettriche del gruppo tedesco. In futuro, fino a 330mila veicoli elettrici l’anno usciranno dalla linea di produzione, più che in qualunque altra fabbrica del Gruppo Volkswagen.
La pressione della Cina sull'auto elettrica, comporta il rischio di ridurre considerevolmente il vantaggio competitivo dell’industria automobilistica tedesca. Il piano, proiettato al 2023, è teso allo sviluppo di nuovi modelli, ma anche sistemi di produzione, servizi innovativi, batterie, ricerca e sviluppo. Il gruppo si pone l’obiettivo di vendere entro il 2025 almeno un milione di auto elettriche dei marchi Vw, Audi, Porsche e anche degli altri brand come Seat e Skoda.