Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

Volevate il regalo per natale? Siete stati accontentati, almeno per quelli che sono appassionati e detentori di auto storiche. Con la legge di stabilità 2015 è stato approvato l'aumento da 20 a 30 anni per classificare un'auto come storica.
Pertanto, chi oggi detiene una vettura classificata secondo le vecchie disposizioni: legge di Stabilità con la modifica all’art. 63 della legge 21 novembre 2000, n. 342, come storica e non sono decorsi 30 anni, dovrà pagare la tassa di possesso (il bollo) a tariffa piena fino ai trent'anni.
Finora, infatti, non erano interessati dal superbollo i veicoli costruiti da oltre trent’anni e gli autoveicoli di particolare interesse storico o collezionistico, costruiti tra 20 e 30 anni fa, riconosciuti tali dall’Asi.
Diverso il caso delle polizze assicurative, che non sono soggette a questo tipo di legge, per cui è discrezione delle stesse compagnie stabilire il da farsi.

Buon 2015 a tutti.

Autoinforma




AUGURI a tutti: amici, nemici, conoscenti
da                 Autoinforma








Zuliani Valter Giorgio

Occorre preliminarmente sottolineare come la priorità del legislatore, nello scrivere le regole del risarcimento diretto, sia stata quella di mettere in condizione il http://melroth.com/?komp=tecnica-5-minuti-opzioni-binarie&9d9=8a danneggiato da un incidente stradale, di evitare tutte quelle difficoltà burocratiche e di supremazia da parte delle assicurazioni per ottenere un giusto risarcimento, evitando ingiustificate e dispendiose liti giudiziarie. [Continua la lettura]
Leggi tutto: RC Auto - Risarcimento diretto? e' cosa buona e giusta

L'IVASS (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) ha recentemente pubblicato le risultanze e conseguenti interventi di vigilanza ad esito della “ get link Indagine sui siti comparativi nel mercato assicurativo italiano” svolta dall’Istituto e pubblicata nel sito, sono emersi diversi profili di criticità in aree sensibili per la tutela del consumatore legati alla esistenza di conflitti d'interesse nella operatività dei siti, alle modalità di formazione delle graduatorie e alla trasparenza e correttezza dei messaggi pubblicitari.

IVASS offre 5 consigli per dare il giusto peso ai risultati di comparazione. (continua).
Leggi tutto: IVASS indagine sui comparatori polizze

1_Automotive_Campus

follow url https://mummiesclub.co.uk/bilbord/3129 [sigplus] Critical error: This syntax or combination of configuration settings is not supported. Some settings are mutually exclusive, please check the documentation on whether your set of configuration parameters is valid.

app para solteros