Valutazioni tecniche
Stima del danno auto
Seminari
Tecniche riparative - Gestione del sinistro - Assistenza aziendale
Blog
Notizie, curiosità, informazioni
Adesivi e sigillanti
Seminario sul corretto utilizzo di adesivi e sigillanti
I nuovi materiali nella costruzione degli autoveicoli
Acciai alto resistenziali e Leghe di alluminio
La gestione del sinistro
Gestire il sinistro in carrozzeria
Furto - Incendio - Kasko
Interpretare correttamente le garanzie CVT nella liquidazione del danno
 
 
 

Non è costume di questo blog, inserire direttamente commenti o innescare polemiche nelle pagine delle informazioni. Per questo vi sono gli appositi spazi per i commenti, ma in questo caso facciamo un’eccezione ritenendo lo scritto di questo giovane carrozziere della Sardegna emblematico e ben raffigurante la situazione di “conflitto” che si è venuta a creare negli ultimi anni fra i carrozzieri [...]

Spesso assistiamo a violenti accuse contro i cosi detti “fiduciari”, in questo caso il “fiduciario” si difende e, a quanto pare, egregiamente.

Thomas

Sono Thomas, titolare con mio fratello dell’Autocarrozzeria Scalas Quartu (Prov.CA). Figlio d’arte, appassionato e fiero della professione svolta, pur cosciente delle problematiche e difficoltà che comporta. Leggo sempre con attenzione anche se partecipo poco alle discussioni in quanto, spesso si palesano diverbi tra “talebani” integralisti e persone che giudico di buon senso.
Siamo fiduciari per alcune compagnie.
La cosa che mi preme chiarire verte, essenzialmente, su alcuni aspetti e false informazioni, relativamente al mondo fiduciario, che vengono diffuse al pubblico.
Chiaramente parlo per la mia esperienza, anche perchè è l’unico esempio concreto che conosco.
Vi scagliate contro i fiduciari assicurativi, ma non sento mai nessuno di voi lamentarsi per i convenzionati con i noleggiatori, oppure con chi esegue lavorazioni a pezzo (€ 80,00) per concessionari che, pur non avendo carrozzeria, rifatturano a 45/50 € l’ora.
Proponete spot e opuscoli informando i clienti di eventuali lavorazioni eseguite in modo criminale dai fiduciari. Questo è terrorismo bello e buono; io eseguo i lavori con lo stesso approccio, indipendentemente da chi paga o da chi veicola il lavoro. Parlate di ricambi mandati dalle compagnie e rivenduti a ricambisti compiacenti? Come ama fare il buon ……., esigete nomi e cognomi invece di sparare notizie di 4° mano. Leggende metropolitane rivendute come notizie certe, ma coperte da anonimato, non giovano all’informazione. Sappiate che le compagnie fanno perizie postume e verifica della qualità delle riparazioni. Qualcuno è stato già rispedito a casa. Ma sostengo che i disonesti esistono indipendentemente dal ruolo fiduciario o meno. Come quando la compagnia paga un ricambio nuovo ed originale ed il carrozziere “indipendente” (poi mi spiegherete da chi e cosa) ne monta uno usato e/o di concorrenza e qualità scadente e si mette in tasca il costo. Qualcuno di voi sosterrà che non si può generalizzare, ma lo stesso io lo sostengo per i fiduciari. La disonestà è TRASVERSALE.
Colleghi indipendenti, anche se so che a qualcuno verrà l’orticaria nel sentirmi proferire la parola collega, visto che mi definiscono nemico, vivono di lavori veicolati da agenzie assicurative anche se non hanno un contratto fiduciario. Questo, a casa mia, si chiama disonestà intellettuale, incoerenza. Poi vanno a sbandierare la loro presunta indipendenza (…….,se vuoi,io faccio nomi e cognomi). Sempre gli stessi colleghi indipendenti, dietro corrispettivo al responsabile delle lavorazioni esterne dei concessionari, vanno a presentare preventivi al ribasso, già conoscendo gli importi precedenti, un pò come succede per le gare di appalto truccate. Sempre gli stessi colleghi indipendenti, accettano che una casa costruttrice imponga loro il tintometro da utilizzare in base a puri e semplici accordi commerciali, e non di certo per questioni di qualità. E poi sarebbero loro gli indipendenti?
Sveglia, solo per il fatto che si facciano scelte diverse dalle vostre….non vuol dire che voi siete nel giusto e noi dalla parte sbagliata. Non siate presuntuosi e convinti di essere gli unici depositari della verità e giustizia del nostro settore. Siamo imprenditori? Bene, rispettate le scelte che ciascuno fa a casa sua. Io non condivido appalti a 22€, o flotte a 21€+IVA, o flussi di lavoro a 80€ a pezzo, ma non vado di certo ad accusare il collega di truffare per rientrare nei costi. Non mi interessa fare bagarre solo per giustificare i tempi difficili. C’è crisi diffusa, ma c’è anche tanta superficialità nella gestione aziendale, e questo, oggi, presenta un conto salato. Sino a quando tutti hanno lavorato, anche in caso di gestione….allegra, si riusciva a stare in piedi. Oggi no. Oggi rischi di chiudere.
Adoro confrontarmi, soprattutto quando ci si mette in discussione. Mi piace farlo quando il mio interlocutore non parla per luoghi comuni e frasi fatte. Mi piace quando non si ha paura, nel momento in cui si lanciano accuse pesanti, di fare nomi e cognomi e circostanze dettagliate dei fatti…..sempre che si voglia essere credibili.
Chiudo il mio intervento salutando e augurando una Buona Pasqua a tutti colleghi e relative famiglie.
Thomas Scalas

Autorizzato dall’autore

Autoinforma

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna