Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!

L’auto a guida autonoma si fa “strada”

Tempo di lettura 2 minuti

Al Salone Internazionale dell’Auto di Francoforte edizione 2019 Bosch presenterà lo shuttle autonomo, veicolo a guida autonoma grazie all’intelligenza artificiale. A Francoforte il colosso tedesco dell’innovazione e dei servizi fornirà anche la sua risposta alla domanda sulla migliore tecnologia per i sistemi di propulsione del futuro. Per Bosch l’industria continuerà a perfezionare e produrre ciò che il mercato chiede, cioè motori termici a benzina e a gasolio, unità elettrificate ed elettriche e, in proiezione, celle a combustibile (idrogeno) sempre più efficienti e meno costose.
Per la mobilità elettrica a medio termine, le pile a combustibile sono una delle opzioni più vantaggiose: consentiranno di percorrere lunghe tratte con tempi di rifornimento brevi e, grazie all’idrogeno prodotto con energia rinnovabile, il funzionamento del veicolo sarà a emissioni zero.
Insieme alla svedese Powercell, Bosch intende commercializzare le pile a combustibile. Oltre alla pila a combustibile che converte l’idrogeno in energia elettrica, Bosch sta sviluppando tutti i componenti essenziali necessari a questi veicoli.