"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

Cop26, se non è fallimento poco ci manca

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI 
Chi si aspettava soluzioni drastiche per l’abbattimento dell’inquinamento atmosferico e il cambiamento climatico, sono rimasti delusi sia per i tempi entro i quali deve avvenire questo cambiamento sia per la non adesione di importanti paesi. Questo però era prevedibile: chi produce e vive prevalentemente di combustibili fossili continuerà a estrarre e a non voler modificare lo status quo, se non a scadenze bibliche.

Continua a leggere

Risarcimento diretto RCA

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI 
Il decreto Concorrenza, approvato dalla Camera, contiene una modifica alla procedura di risarcimento diretto nei confronti delle compagnie di assicurazione con sedi nella UE. In sostanza si rende obbligatoria l’adesione alla procedura di risarcimento diretto a tutte le assicurazioni comunitarie, che attualmente era lasciata alla libera scelta. Cosa Cambia? in pratica quasi nulla poichè la maggior parte delle compagnie assicurative con sedi UE avevano già aderito alla procedura, ma sicuramente cambia molto per gli utenti qualora si trovassero a subire un incidente con un’assicurazione non aderente.

Continua a leggere

Clima, chi sta meglio e chi sta peggio

Tempo di lettura 3 minuti

ASCOLTAMI 

Se dovessimo valutare la situazione di alcuni paesi a livello mondiale in relazione all’inquinamento atmosferico sulla base dei consumi tra le diverse fonti, ci rendiamo conto che i paesi più demonizzati per le emissioni nocive in realtà sono quelli messi meglio di altri ad elevata tecnologia. Poichè tutti i “Grandi” riuniti a Roma al G20 e poi al COP26 di Glasgow, hanno stabilito che i maggiori fattori inquinanti devono essere banditi nella produzione di energia.

Continua a leggere

Valutazione dei danni auto automatizzata

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
Prosegue la rincorsa alla preventivazione dei danni auto con sistemi software altamente sofisticati che adottano l’intelligenza artificiale per la visualizzazione e preventivazione dei danni alle auto. Oggi registriamo la presenza di un’altra importante società DAT, azienda tedesca dedita ai servizi per l’industria automotive,  che ha creato FastTrackAI, un software in grado di effettuare il preventivo in tempo reale di un danno su un veicolo incidentato. Il software sviluppato con la partnership di Prometeia, permette a DAT, attraverso la sua base dati per il settore automotive, alimentata da dati OEM e assicurativi, di sviluppare un prodotto software cloud fondato sull’Artificial Intelligence che fa leva sull’esperienza di applicazione e integrazione di engine analitici nei processi di business propria di Prometeia.

Continua a leggere

La motor Valley diventa “elettrica”

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
E’ pensabile che la motor valley italiana possa riconvertirsi all’elettrico? E’ diffcile pensarlo, ma pare proprio che questa sia la strada obbligata. Il distretto dell’Emilia Romagna vive prevalentemente di motori endotermici e sul suo Continua a leggere

Scatta l’aumento per le revisioni auto

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
Con l’emanazione del Decreto attuativo da parte del Ministro Infrastrutture e dei Trasporti diventa  operativo da martedì 2 novembre 2021 l’incremento della tariffa per le revisioni delle auto che salirà da 45 a 54,95 euro. Se il controllo periodico viene effettuato in un centro revisioni privato, a questa cifra vanno aggiunte l’Iva (22%), la tariffa motorizzazione (10,20 euro) e le spese postali (1,78 euro), per un totale di 79,02 euro, che rappresenta il 18% in più rispetto ai 66,88 euro attuali.

Continua a leggere

Monopattini, biciclette e microvetture elettrici, no assicurazione

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
La nuova direttiva delle UE non obbliga ad assicurare i monopattini elettrici, le bici a pedalata assistita e le microvetture elettriche. L’obbligo di assicurare questi mezzi è lasciato ai singoli stati menbri. Nel caso dell’Italia se ne sta discutendo nell’ambito del Decreto infrastrutture.
Inoltre, le nuove “attestazioni di sinistralità pregressa” omogenee a livello Ue eviteranno discriminazioni quando un assicurato si sposta da un paese dell’Ue all’altro. La legislazione, approvata in via definitiva, protegge infatti le vittime di incidenti in qualsiasi paese della UE.

Continua a leggere

E’ arrivata l’ora del Magnesio

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
Litio, microchip, materie prime fra le quali il Magnesio, mettono in crisi la produzione di veicoli. Adesso è arrivata l’ora del Magnesio, componente essenziale che entra in lega con altri metalli, rendendo indispensabile la sua presenza nell’automotive. Purtroppo le caratteristiche del minerale, che si ossida facilmente, non consentono di fare scorte a lunga scadenza, per cui in assenza di produzione si sta dando fondo alle scorte esistenti.

Continua a leggere

Nissan Qashqai è la numero uno

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI

I trofei del Premio Auto Europa, evento organizzato da Uiga-Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive e giunto all’edizione numero 36, sono dallo scorso anno tre, come le categorie di votanti chiamate ad esprimere le proprie preferenze tra i modelli finalisti: oltre alla Giuria tecnica, formata dai soci Uiga, c’è una Giuria di Opinion leader selezionati (professionisti, imprenditori ed influencer nel settore dell’auto), ed una Giuria popolare, cui possono aderire tutti gli utenti attraverso un’espressione di voto online e tramite Qr-code.

Continua a leggere

Crisi climatica, è solo colpa dell’auto?

Tempo di lettura 4 minuti

ASCOLTAMI
Tutti ormai sono orientati a risolvere il problema del riscaldamento globale. C’è chi da la colpa principale ai trasporti pubblici e privati, chi invece sostiene che l’industria e il riscaldamento domestico contribuiscano in modo Continua a leggere