"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

Emergenza coronavirus: proroga, si, forse, ma….

Tempo di lettura 3 minuti

L’ultimo DPCM proroga la “emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale” da Coronavirus, da parte della Organizzazione mondiale della sanità (OMS), fino al 15 ottobre, mantenendo le regole di prevenzione precedenti. Nel nostro Paese lo stato di emergenza è stato dichiarato dal Consiglio dei Ministri, per la durata di 6 mesi, con delibera del 31 gennaio 2020. In vista della scadenza del 31 luglio, nei giorni scorsi il Governo ha ritenuto opportuno coinvolgere il Parlamento nella discussione sulla necessità di disporre una proroga, facendo votare al Senato e alla Camera,  una risoluzione che impegna il Governo a definire come termine ultimo per lo stato di emergenza nazionale il 15 ottobre.

Continua a leggere

VI° Webinar di ioCARROZZIERE

Tempo di lettura 4 minuti

Il sesto webinar di IoCarrozziere ha visto intervenire come ospiti:
Pietro Crotta dell’omonima carrozzeria, presidente del Consorzio Autoriparatori Uniti, Milano, Monza e Brianza.
Alberto Ferrero, Amministratore Delegato INDASA Italia.
Giuseppe Pace, presidente nazionale carrozzieri Confartigianato.
Silvia Pansini, responsabile fiduciari e processi organizzativi di ITAS Mutua Assicurazioni.
Christian Secondini, Titolare della Carrozzeria Fontana di Pordenone e presidente di A180.
Nicola Celi, Chief Technical Officer c/o Doctor Hail S.p.A.. Dottor Grandine.
Conduttore Giuseppe Polari, titolare di Duessegi Editore coadiuvato da Valter Zuliani, direttore editoriale di ioCarrozziere.

Continua a leggere

Ozono: provato! Inattiva il Covid-19

Tempo di lettura 3 minuti

La comunità scientifica (italiana) non ha incluso (finora) l’utilizzo dell’ozono nei presidi consigliati per la sanificazione delle superfici e degli ambienti, pur considerato che l’uso di questo gas è utilizzato e autorizzato da anni per abbattere la carica batterica e altri agenti patogeni, su derrate alimentari, acqua, ecc., in quanto non sono noti documenti che ne abbiano indicato, durante questa drammatica pandemia ed in modo esplicito, l’efficacia nei confronti del Covid-19. Anche se a livello internazionale ne è stata dimostrata l’efficacia nel disattivare alcuni tipi di virus della stessa famiglia dei coronavirus.

Continua a leggere

Furti delle batterie al litio per auto

Tempo di lettura 2 minuti

Iniziato negli Stati Uniti il furto del pacco batterie dei veicoli ibridi, si è allargato a livello mondiale e ora, con l’incremento delle vendite, si sta verificando anche in Italia.  Occorre affermare che anche i malfattori seguono la tecnologia; se negli anni del boom erano ambite le autoradio e le ruote di scorta, ora seguono l’evoluzione tecnologica della vetture con il furto delle apparecchiature intertainment e i pacchi batterie al litio, entrambi alquanto costosi da sostituire e che vanno ad alimentare il mercato nero dei ricambi auto di elevato valore.

Continua a leggere

CNA: L’artigiano? Lo puoi prenotare sull’app

Tempo di lettura 3 minuti

“Per Me Per Noi”, è l’app di Cna Bologna realizzata da Moima, che consente al consumatore di prenotare e usufruire di servizi di artigiani, fra i quali gli autoriparatori. Le imprese che aderiscono entrano gratuitamente in una “vetrina” dove possono far conoscere agli utenti i loro servizi, le loro proposte, le loro offerte. Per i primi cento che chiederanno l’adesione, ci sarà la possibilità poi di usufruire gratuitamente anche del servizio “prenotazioni sull’app”, una novità assoluta per molte di queste categorie. “Il progetto si rivolge in particolare a quelle piccole aziende in cui i titolari contemporaneamente lavorano e prendono le prenotazioni dei clienti. A cui resta poi pochissimo tempo per sviluppare azioni di marketing che non sia il passaparola. “Dopo aver aiutato le imprese a ripartire in sicurezza – prosegue Claudio Pazzaglia, Direttore Cna Bologna – Cna si sta preoccupando del loro sviluppo sul mercato.

Continua a leggere

Fase 3: la ripresa

Tempo di lettura 3 minuti

L’autoriparazione è stato il settore che ha meno sofferto del lockdown, ma anche la ripresa è stata abbastanza veloce se paragonata ad altri settori dove i segnali di ripartenza non sono ancora così evidenti.
Secondo l’Osservatorio di Autopromotec in maggio la differenza tra la percentuale di autoriparatori che hanno indicato alto il livello di attività e la percentuale di autoriparatori che lo hanno valutato basso (saldo), è stata pari a -6. Si tratta di un dato negativo, dunque, ma decisamente in miglioramento rispetto al massimo della contrazione raggiunto ad aprile (saldo -94), mese di quarantena totale che ha visto un forte rallentamento delle attività di officina a causa dell’emergenza Coronavirus. Il miglioramento del saldo (cioè della differenza tra valutazioni positive e negative) in maggio è coinciso con l’inizio della cosiddetta “fase 2” e il conseguente allentamento di alcune misure restrittive alla circolazione.

Continua a leggere

Sblocco delle informazioni tecniche

Tempo di lettura 2 minuti

La possibilità di ottenere informazioni tecniche da parte degli autoriparatori indipendenti, che è stata frutto di conflitti con alcuni costruttori di auto, vede il suo naturale epilogo  dal 1°settembre 2020. Infatti da quella data entra in vigore il regolamento UE 2018/858 sulla diagnosi auto con blocco sulle nuove omologazioni. Le nuove auto omologate in Europa dovranno avere una porta OBD più sicura, ma contemporaneamente l’obbligo per i Costruttori di condividere le informazioni tecniche di riparazione dei veicoli in remoto alle officine indipendenti.

Continua a leggere

63 anni senza pensione: la Fiat 500 elettrica

Tempo di lettura 2 minuti

Il segreto delle longevità? rinnovarsi continuamente, è questo il caso della Fiat 500. Nata nel 1957, il “sogno delle famiglie” continua la sua vita adeguandosi alle esigenze tecnologiche ed ecologiche con la versione tutta elettrica. Due le versioni: berlina e cabrio il cui costo è rispettivamente di 34,9 e 37,9 euro che non è certamente alla portata di tutti, anche se questa è una serie limitata a 500 esemplari.

Continua a leggere

Incentivi alla rottamazione auto al via

Tempo di lettura 2 minuti

Intesa raggiunta sul bonus rottamazione per l’acquisto di auto nuove. L’emendamento approvato dal Governo riguarda l’acquisto di auto nuove Euro 6, diesel o benzina, con emissioni di CO2 fino a 110 g/km dal 1 agosto al 31 dicembre 2020.
Il bonus statale in realtà è di 1.500 euro ai quali vanno aggiunti 2.000 euro che sono a carico del concessionario. Nel caso non si abbia una vettura da rottamare l’incentivo cala del 50% (fino a 1.750 euro totali).

Continua a leggere

Linee guida, al via (forse)

Tempo di lettura 2 minuti

Il 23 giugno si è riunita la commissione Ania, le Associazioni degli Autoriparatori e dei Consumatori per fare il punto sullo stato delle “Linee guida per la riparazione a regola d’arte dei veicoli” siglate il 19 maggio del 2019.
Il ritardo dell’avvio della procedura è dipeso dalla necessità di creare la piattaforma interattiva di comunicazione e trasmissione dei documenti indispensabile per la gestione dei sinistri tra compagnie assicurative e autoriparatori. Ora pare che questa piattaforma sia stata approntata, grazie a case di software terze.

Continua a leggere