"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

Come cambia la comunicazione

Tempo di lettura 5 minuti

La pandemia ha accelerato e cambiato i tempi della comunicazione, siano essi cartacei, digitali, multimediali o televisivi, che devono seguire questo trend velocemente per mantenere l’interesse del consumatore. L’impatto che Internet, telefonia mobile e mass media hanno avuto nelle nostre vite nel corso della pandemia è sotto gli occhi di ciascuno di noi. Tutti, ormai abbiamo a che fare con la “rete” per studio, lavoro o diletto. La comunicazione è la chiave di tutte le relazioni forti, sane e produttive, comprese le relazioni professionali. Il modo in cui qualcosa viene comunicata è importante quanto ciò che viene comunicato. Comunicare è un’arte, sicuramente lo è se fatta in un certo modo.

Continua a leggere

Formazione: parola d’ordine, meccatronici

Tempo di lettura 2 minuti

Proseguono, ormai inarrestabili, le iniziative per la formazione professionale “avanzata” dei giovani che frequentano gli ITS. Abbiamo annunciato pochi giorni fa l’accordo tra Università, ITS e aziende dell’Emilia Romagna, sulla formazione dei giovani tramite la formula della scuola/lavoro, che oggi registriamo un’altra iniziativa, questa volta nel Nord-Est per la formazione di giovani tecnici professioni meccatronici nell’ambito alimentare.

Continua a leggere

Formazione professionale

Tempo di lettura 2 minuti

Nel numero di IoCarrozziere di aprile 2021 abbiamo dato ampio spazio alla formazione professionale evidenziando la carenza di tecnici specialisti nell’ambito dell’autoriparazione, in particolare professionisti nella diagnosi, nella calibrazione e nella regolazione dei sistemi harware e software dei veicoli. Abbiamo anche evidenziato come l’attuale sistema formativo degli Istituti (Its) non sia attualmente in grado di formare operatori finiti, ma che questo risultato è stato ottenuto in collaborazione con le aziende che, grazie al formula scuola/lavoro consentono l’abbinamento della teoria alla pratica.

Continua a leggere

Comunicare è un’arte?

Tempo di lettura 3 minuti

L’impatto che Internet, telefonia mobile e mass media hanno avuto nelle nostre vite nel corso della pandemia è sotto gli occhi di tutti. Cerchiamo tutti i giorni di tenerci al passo con le novità, ma queste corrono ad una velocità così incredibile che dopo qualche tempo diventano obsolete.
Tutti però abbiamo a che fare ormai con la “rete” per studio, lavoro o diletto.

Continua a leggere

Meccatronico, professione del futuro

Tempo di lettura 2 minuti

La professione di meccatronico, soprattutto nel campo automotive, è attualmente una delle professioni più richieste sul mercato, poiché è indispensabile per gli autoriparatori nominare un responsabile tecnico con questo titolo di studio per poter iniziare l’attività’ o continuare quella già in essere.  Secondo una recente indagine di Federmeccanica il 48% delle aziende associate afferma di non riuscire a reperire persone con le conoscenze necessarie ad un contesto più tecnologico come quello che si sta profilando, ed è la meccatronica del settore auto a risentire particolarmente di questa esigenza.

Continua a leggere

ioCARROZZIERE di marzo è in linea

Tempo di lettura < 1 minuto

IoCARROZZIERE di marzo è in linea digitale, sfogliabile integralmente e in versione multimediale.

Ogni pagina diventa un mondo che si apre per offrire ai visitatori informazioni sui prodotti, sulle attrezzature, legislativi e Continua a leggere

Anno bisesto, anno funesto

Tempo di lettura 3 minuti

Siamo arrivati quasi alla fine di un anno tribolato non solo per la pandemia ricorrente da Covid-19, ma anche per tutta un serie di vicende che hanno funestato questo anno bisesto che la credenza popolare definisce “anno funesto”. La società civile, la convivenza tra le persone, l’economia, la finanza, il commercio e l’industria in generale ne hanno risentito pesantemente. Ci vorranno anni di grande impegno per la ripresa economica e per ritornare alle soglie di convivenza pre-coronavirus.

Continua a leggere

Il lockdown cambia le abitudini degli italiani

Tempo di lettura 2 minuti

Un sondaggio della Doxa in collaborazione con il Politecnico di Milano e pubblicato dal Sole 24ore ha evidenziato come sono cambiate le abitudini degli italiani durante il periodo del lockdown in termini d’intrattenimento. La costrizione forzata presso le proprie abitazioni ha avuto una netta influenza su quelle che sono stati gli strumenti maggiormente utilizzati come si può vedere dal grafico.

La televisione l’ha fatta da padrona, seguita dalla visione dei video e in terza posizione dalla stampa, a sua volta suddivisa tra cartacea e online.

Continua a leggere