"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

Aiuti all’acquisto delle auto

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
Nuovi incentivi in arrivo per l’acquisto di veicoli a zero o ridotte emissioni. Nel primo pacchetto di emendamenti riformulati al decreto Sostegni bis, che andranno al voto in commissione Bilancio alla Camera questa settimana, compare il rifinanziamento da 300 milioni del fondo esistente per il bonus auto. La grande novità rispetto a misure simili del passato, riguarda l’incentivo all’acquisto di auto usate di ultima generazione. E’ evidente che tale provvedimento agevola le flotte che hanno la necessità di smaltire il parco veicoli Euro 6 al rientro dai contratti di noleggio. Sono pertanto in arrivo 350 milioni per i bonus auto legati alla rottamazione e così ripartiti: 50 milioni per l’ecobonus già attualmente in vigore fino a fine 2021 per i veicoli elettrici o ibridi plug-in (fascia di emissione 0-60 grammi di CO2 per km); 200 milioni per i veicoli di fascia 61-135 g Co2/km, in pratica l’ibrido “normale” e alcuni modelli Euro 6 diesel e benzina, prorogati fino al termine del 2021; 50 milioni per le auto usate poco inquinanti; 50 milioni per il bonus sui veicoli commerciali, anche questo prorogato fino al 31 dicembre.
Nel pacchetto dovrebbe entrare anche una dote di 20 milioni per avviare un Centro di ricerca su automotive e aerospazio.