Tempo di lettura 3 minuti
ASCOLTAMI

La domanda apparentemente inconsueta è invece molto concreta ed è frutto di interviste effettuate presso alcuni autoriparatori che del SERMI non ne sapevano nulla. Il SERMI è lacronimo di Security Related Vehicle Repair and Maintenance Information e rappresenta un passo significativo verso l’elevazione degli standard di sicurezza nel settore automobilistico.

Ma cos’è il SERMI?
Dopo anno di studi e  ricerche per trovare una soluzione al problema delle informazioni tecniche fornite dai costruttori al mondo dell’autoriparazione, alla fine del 2009, il Forum presentò il SERMI uno schema secondo il quale qualsiasi autoriparatore poteva accreditarsi presso un istituto di accertamento di conformità (Cab). L’’implementazione del SERMI parte dal 1° giugno 2024 e KIWA è l’ente CAB riconosciuto ad eseguire i controlli di conformità su chi richiederà il SERMI, a partire dal 1° giungo 2024.

La domanda va presentata con documentazione attestante la propria qualifica e fedina penale per ottenere così un “certificato di accesso” e ricevere i codici delle chiavi univoche.
In parole povere, grazie a questa certificazione, le officine saranno abilitate con una sola chiave digitale di accesso su tutti i portali dei Costruttori. Questa abilitazione non solo conferisce un vantaggio competitivo agli autoriparatori indipendenti, ma dovrebbe garantire che la manutenzione e le riparazioni dei veicoli avvengano nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza, contribuendo così a una maggiore tutela dei conducenti e dei veicoli.
L’accesso informativo riguarda le informazioni di sicurezza connesse ai vari aspetti del veicolo, quelle registrate nei software inseriti dal costruttore per prevenire il furto, oltre alle informazioni che il fabbricante del veicolo omologato ha l’obbligo di rendere disponibili per quanto riguarda la manutenzione e la riparazione del veicolo stesso.Come funziona
Il Regolamento delegato 2021/1244 che definisce di fatto la procedura di approvazione e autorizzazione degli Operatori Indipendenti (IO) per l’accesso alle funzioni di sicurezza dei veicoli. Nello schema SERMI, l’accesso alle informazioni sui veicoli per la diagnostica di bordo, la riparazione e la manutenzione e gli elementi di sicurezza, si sviluppa in due processi:

  • Il primo processo fornisce a IO e RSS (e ai loro dipendenti) un’approvazione e un’autorizzazione per l’accesso
  • Il secondo processo descrive tale accesso nei suoi parametri di sicurezza. I dipendenti in oggetto avranno in questo senso necessità di un token di sicurezza (MFA), di un certificato elettronico protetto da pin e di un’autorizzazione per accedere al sito web di un Vehicle Manufacturer (VM).

Per la domanda relativa all’ottenimento del certificato digitale, vi saremo più precisi in seguito.

RIPRODUZIONE RISERVATA ®