Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!

Crollo degli incidenti con il Coronavirus

Tempo di lettura 2 minuti

Quanto ha inciso la limitazione della circolazione stradale sugli incidenti? E’ questa sicuramente una domanda che molti si saranno fatti in questo periodo di forzata segregazione presso le proprie abitazioni. Gli unici dati disponibili sono forniti da ASAPS (Il Portale della Sicurezza Stradale) su indicazione del Ministero dell’Interno e degli organi di Polizia di Stato e Carabinieri, che registra i sinistri con intervento delle autorità. I dati si riferiscono agli incidenti avvenuti nei fine settimana per cui diventano significativi, ai fini della nostra inchiesta, solamente se aggregati in percentuale, raffrontati con l’analogo periodo dell’anno scorso.
Ebbene, fatta questa premessa l’analisi ha messo in evidenza un costante crollo del numero di sinistri dalla prima settimana del mese di marzo, coincidente con il blocco della circolazione (10 Marzo) e la prima settimana di aprile. Il grafico mette in evidenza un crollo complessivo dal 10 marzo al 10 aprile del -85% degli incidenti.
Effetti sull’assicurazione, praticamente nulli! l’effetto della garanzia RCA continua a svolgere la sua funzione, il veicolo è considerato in “circolazione” sia sulla strada che parcheggiato, salvo richiederne la sospensione.
In realtà qualche compagnia di assicurazione ha deciso motu proprio di “regalare” un mese di assicurazione RCA proprio in virtù del fatto che i veicoli in questo periodo non sono stati utilizzati.