Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!

Effetto visivo dei colori

Tempo di lettura 3 minuti

Non scopriamo nulla di nuovo dicendo che il colore influisce sui nostri sensi, provocando sensazioni più o meno forti in funzione della sensibilità della persona che li visualizza. Lo spettro luminoso può influenzare il nostro corpo e il modo in cui ci comportiamo molto più di quanto si pensi. Si tratta di un preciso meccanismo biologico che ha poco a che fare con la vista.

Il colore dell’auto è importante

Se questo vale per gli ambienti che ci circondano e la casa dove abitiamo, vale anche per il colore del veicolo che scegliamo.
Non è cosa banale la scelta del  colore della vettura, anche se dobbiamo ammettere che la  percezione visiva e la sua valutazione avviene in maniera del tutto soggettiva.
Questi aspetti sono certamente ben conosciuti negli ambienti dell’architettura e dell’edilizia. Nel campo dell’automotive le maggiori case produttrici di vernici mettono a disposizione dei costruttori tecnici specialistici per la scelta dei colori più adatti al momento.
La scelta del consumatore avviene spesso per la predilezione a un colore specifico, spesso però questa scelta è condizionata a livello inconscio. E’ stato infatti dimostrato che il colore rosso accelera i battiti cardiaci, il blu rasserena, il verde favorisce il sonno… ecc.. Esiste dunque una via di comunicazione fisiologica ben precisa tra la luce e il modo in cui questa influisce su umore, battito cardiaco, stato di veglia, impulsività.

Luci a LED

A titolo di esempio si è appurato che dopo l’installazione nel 2009 di LED a luci blu sulla rete ferroviaria urbana di Tokyo, i tassi di suicidio sulla linea sono diminuiti del 74%. Luci dello stesso colore sono quindi state installate anche alle stazioni ferroviarie dell’aeroporto di Gatwick. Il motivo della loro efficacia non è ancora ben chiaro. Siamo appena all’inizio. La diffusione di LED sempre più efficienti, e la possibilità di modulare la luce in modo preciso e selettivo, sta incoraggiando questo filone di studi: è ora chiaro che esiste un rapporto (biologico, non frutto di credenze) tra colori e reazioni fisiologiche dell’organismo. Quindi, anche l’utilizzo ormai massiccio di luci a LED esterne e interne sui veicoli, se ben calibrate nell’intensità e nel colore, contribuisce a sfruttare meglio la luce a nostro vantaggio non solo aiutandoci nella guida, ma anche influenzando il nostro stato d’animo.