"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

Groupama e nuova mobilità

Tempo di lettura 4 minuti

ASCOLTAMI

L’evolversi repentina della mobilità, soprattutto elettrica, ha costretto le compagnie assicurative a differenziare la propria offerta di garanzie per tutelare gli utenti e i terzi, eventualmente coinvolti in incidenti stradali, che non possono attualmente essere ricompresi nelle normali garanzie RCA. Questo è il tipico caso in cui l’offerta del mercato supera per tempistiche quella del legislatore.
In attesa che vengano diramate norme a tutela dei conducenti e delle vittime di incidenti da questi provocati, mentre conducono mezzi a due ruote elettrici, Groupama ha messo a punto un pacchetto di garanzie specifiche ad hoc per questi specifici casi, tenuto conto che nei prossimi 10 anni, 1 Italiano su 2 (53%) si dice pronto a rivedere completamente le proprie abitudini in termini di mobilità. Lo conferma una ricerca BVA-Doxa per l’Osservatorio “Change Lab, Italia 2030” realizzato da Groupama Assicurazioni che ha lanciato in questi giorni la nuova offerta Mobilità, in grado di soddisfare le mutate esigenze post pandemia.
Questa soluzione – disponibile da ottobre 2021 per tutti i clienti della Compagnia – prevede nuove garanzie finalizzate a proteggere la persona in tutti i suoi spostamenti, per muoversi in completa sicurezza utilizzando car sharing, bici, monopattini e mezzi pubblici. Le nuove garanzie Mobilità riguardano, in particolare:

  • la responsabilità civile (durante la circolazione in aree pubbliche, in caso di danni involontariamente causati per guida di veicoli, con o senza motore, non soggetti all’obbligo di assicurazione RCA;
  • in caso di circolazione a bordo di un’auto condivisa con altre persone, come passeggero;
  • gli infortuni (che potrebbero verificarsi durante la guida di veicoli, con o senza motore, non soggetti all’obbligo di assicurazione RCA;
  • durante la circolazione come passeggero su un’auto condivisa con altre persone; a bordo dei mezzi di trasporto pubblico o, infine, come pedone;
  • l’assistenza (che prevede il servizio di Soccorso Stradale per mezzi di trasporto con o senza motore, ma non soggetti all’obbligo di assicurazione RCA e il rimborso del costo di servizio Taxi.

Ogni garanzia può essere estesa all’intero nucleo familiare.
 Pierre Cordier, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Groupama Assicurazioni dichiara; “Cambiando il modo di muoversi degli Italiani, stanno cambiando anche le loro esigenze, con una naturale ricaduta sul settore assicurativo a favore del concetto di mobilità multimodale, che si annuncia come uno dei trend dei prossimi anni. La nostra Compagnia, da sempre attenta ai bisogni dei propri clienti, è pronta a sperimentare nuove strade per andare incontro alle mutevoli esigenze del consumatore moderno, con servizi sempre più diversificati e personalizzati: su misura. La nostra offerta di protezione della mobilità integrata, centrata sulla persona, si inserisce in modo sinergico nella nostra strategia di CSR, che la nostra Compagnia persegue in tema di sostenibilità ambientale e sociale, impegnandosi a fondo per sostenere e favorire la transizione verso comportamenti più sostenibili per la nostra vita e per il nostro pianeta”.
La flessibilità è ormai un “must”: 3 Italiani su 10 sentono l’esigenza di un’assicurazione legata più alla persona che ai singoli mezzi di proprietà; una polizza in grado di coprire tutti gli spostamenti, compresi quelli realizzati attraverso i servizi di sharing.