"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

DPCM 18 ottobre 2020

Tempo di lettura 2 minuti

Il nuovo DPCM del Governo pone ulteriori restrizioni nella lotta al contrasto della pandemia da Covid-19. L’intensificarsi dei contagi in generale e in particolare in alcune località italiane, ha consigliato l’attivazione di provvedimenti restrittivi che hanno come obiettivo principale quello di evitare gli assembramenti. Tra questi provvedimenti c’è anche quelli relativi alla sospensione delle manifestazioni convegnistiche  o congressuali.

Continua a leggere

ioCARROZZIERE di ottobre è in linea

Tempo di lettura < 1 minuto

IoCARROZZIERE di ottobre è in linea digitale, sfogliabile integralmente e in versione multimediale estesa.

Ogni pagina diventa un mondo che si apre per offrire ai visitatori informazioni sui prodotti, sulle attrezzature, legislativi e Continua a leggere

Arval, piano strategico 2020-2025

Tempo di lettura 4 minuti

Arval ha presentato alla stampa specializzata di settore a Palazzo Parigi – Milano, il piano di sviluppo per i prossimi cinque anni orientato al “Green”. Il Presidente  e CEO  Alain Van Groenendael, in collegamento virtuale da Parigi, coadiuvato dal management dell’azienda e dal Direttore Generale Arval Italia, Stefan Majtàn, hanno presentato quella che sarà l’evoluzione del modello di business, da società di noleggio a lungo termine a leader nelle soluzioni di mobilità sostenibile, che comprendono anche i servizi legati all’auto, mediante quattro offerte innovative dedicate a tutte le tipologie di consumatori, quindi non solo alle aziende, ma anche ai loro collaboratori, ai privati e ai partner. Uno degli obiettivi di Arval per il 2025 è di raggiungere i 2 milioni di veicoli noleggiati, inclusi 500mila veicoli elettrificati.

Continua a leggere

Milano Autoclassica: il coraggio di esserci

Tempo di lettura 2 minuti

Anche quest’anno, nonostante il coronavirus, si è svolta Milano Autoclassica. La manifestazione si è presentata ridotta rispetto al passato, meno espositori tradizionali dei costruttori con le loro ultime presentazioni di supercar, meno artigiani specialisti nel Continua a leggere

Multe in arrivo dai netturbini

Tempo di lettura 6 minuti

Il titolo non è una battuta. Le modifiche richieste nel Decreto Semplificazioni per il nuovo codice della strada prevedono che anche gli operatori ecologici (netturbini) possano elevare contravvenzioni e far rimuovere il veicolo nell’ambito di intralcio del proprio lavoro. In pratica per chi parcheggia davanti o vicino a un cassonetto, oppure in area dove è prevista la pulizia della strada, può ricevere la multa dall’addetto alla pulizia. La proposta dimostra ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, il livello di cultura giuridica e funzionale di chi ha suggerito tale modifica al codice della strada, magari facendola passare come semplificazione, dimenticando che dare la qualifica di “pubblico ufficiale”, quale è quella di ausiliario della sosta nell’esercizio delle proprie funzioni è figura specificatamente preparata, che ha frequentato corsi di preparazione e aggiornamento e pertanto competente, soggetta a regole ben precise (anche morali) per la compilazione dell’avviso di contestazione (ora pare anche del verbale d’infrazione). Niente contro i netturbini, ma la loro attività e ben definita e impegnativa senza appesantirla di incombenze e responsabilità burocratiche. 

Continua a leggere

Miracolo a Milano

Tempo di lettura 2 minuti

Spuntano dal nulla le piste ciclabili nelle principali via cittadine. La mobilità viene stravolta a favore di quella green, riducendo le corsie per le auto. Ora è toccato a viale Monza, lo spazio della carreggiata, tenuto conto delle corsie di percorrenza delle auto, della pista ciclabile e del parcheggio, è a netto sfavore delle auto. Come si può vedere dalle fotografie le auto sono costrette a viaggiare a una sola corsia divise solo dalla segnaletica marcata sull’asfalto riservata alla pista ciclabile e l’altra ai parcheggia a pagamento.(righe bleu).
E’ facile prevedere che nei momenti di maggior traffico le auto possano invadere la pista ciclabile tenuto conto dei numerosi incroci semaforizzati che rischiano di provocare lunghissime code.

Continua a leggere

Aftermarket automotive

Tempo di lettura 2 minuti

Nell’articolo apparso sul Sole 24ore del 6 agosto si parla di flessione del fatturato, nel primo semestre di quest’anno  del -27,6% causa coronavirus, della vendita di ricambi aftermaket automotive. I fornitori di primo impianto hanno avuto un calo addirittura del 50%. La ripresa è, e sarà, lenta questo impone anche un cambio di paradigma per aprire una fase di trasformazione delle filiere, in particolare con servizi ad alto valore aggiunto.

Continua a leggere

VI° Webinar di ioCARROZZIERE

Tempo di lettura 4 minuti

Il sesto webinar di IoCarrozziere ha visto intervenire come ospiti:
Pietro Crotta dell’omonima carrozzeria, presidente del Consorzio Autoriparatori Uniti, Milano, Monza e Brianza.
Alberto Ferrero, Amministratore Delegato INDASA Italia.
Giuseppe Pace, presidente nazionale carrozzieri Confartigianato.
Silvia Pansini, responsabile fiduciari e processi organizzativi di ITAS Mutua Assicurazioni.
Christian Secondini, Titolare della Carrozzeria Fontana di Pordenone e presidente di A180.
Nicola Celi, Chief Technical Officer c/o Doctor Hail S.p.A.. Dottor Grandine.
Conduttore Giuseppe Polari, titolare di Duessegi Editore coadiuvato da Valter Zuliani, direttore editoriale di ioCarrozziere.

Continua a leggere

Sblocco delle informazioni tecniche

Tempo di lettura 2 minuti

La possibilità di ottenere informazioni tecniche da parte degli autoriparatori indipendenti, che è stata frutto di conflitti con alcuni costruttori di auto, vede il suo naturale epilogo  dal 1°settembre 2020. Infatti da quella data entra in vigore il regolamento UE 2018/858 sulla diagnosi auto con blocco sulle nuove omologazioni. Le nuove auto omologate in Europa dovranno avere una porta OBD più sicura, ma contemporaneamente l’obbligo per i Costruttori di condividere le informazioni tecniche di riparazione dei veicoli in remoto alle officine indipendenti.

Continua a leggere