"Chi non impara non cresce e chi già sa, si aggiorni!"

Auto connesse: La “fine” dei dati

Tempo di lettura 4 minuti

ASCOLTAMI
Uno dei problemi delle auto connesse è relativo chi gestisce i dati da esse trasmessi e che fine faranno? Sono la prima parte delle domande che molti operatori si pongono. Inoltre,  occorre fare chiarezza su come viene gestita la tutela della privacy dei dati trasmessi e chi ne è il responsabile?. Domande che non hanno ancora una risposta ben definita, tutto è ancora scollegato e nebuloso, ma intanto i veicoli digitali sono già stati venduti e con loro i benefici: “i dati trasmessi consentiranno di informare  e viaggiare meglio….; la manutenzione predittiva consente d’intervenire prima che si provochi il guasto, ecc”.

Continua a leggere

EICMA, la moto riparte

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI

EICMA è stato un successo. Non c’erano dubbi dopo un così lungo tempo di ibernazione le aziende non vedevano l’ora di mostrare i loro prodotti e le novità in un settore, quello delle moto, in grande spolvero negli ultimi anni. Siamo al recupero del tempo perduto e questo vale anche per gli appassionati e per la gente che comunque vuole ritornare alla vita normale, fatta di relazioni personali.

Continua a leggere

Codice della strada, modifiche

Tempo di lettura 5 minuti

ASCOLTAMI
Dal 10 novembre 2021 sono in vigore le nuove norme sul Codice della Strada contenute nella legge di conversione del Decreto infrastrutture e trasporti:
– Divieto dell’uso di tablet mentre si guida: il divieto, ora espressamente previsto per i telefonini, si estende all’uso di computer portatili, notebook, tablet e qualunque altro dispositivo che comporti anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante. Confermate le sanzioni per chi non rispetta questa regola che vanno da un minimo di 165 euro a un massimo di 660 euro. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi se la stessa persona commette un’ulteriore violazione nel corso di un biennio.

Continua a leggere

Ricarica elettrica mobile

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI
Finisce l’ansia di rimanere con l’auto elettrica senza ricarica. E-GAP è un operatore di ricarica mobile e on-demand per auto elettriche in Europa. La società italiana, con servizi già attivi a Roma e Milano, e presto in nuove città della penisola, prevede l’ampliamento dell’infrastruttura mobile di ricarica, l’espansione della gamma di prodotti nonché l’apertura in nuovi Paesi e in circa 200 città tra Europa e Stati Uniti.

Continua a leggere

Auto connesse e infrastrutture

Tempo di lettura 2 minuti
ASCOLTAMI 
Tutti ne parlano, ma pochi concretizzano. Ci riferiamo ai veicoli a guida autonoma che per poter sviluppare il progetto non solo devono essere dotati di sistemi avanzati di assistenza alla guida ma devono essere in grado di sostituire gli occhi, le orecchie, e i riflessi del corpo umano. Sotto questo profilo siamo ancora lontani, ma ancora più lontani lo siamo per quanto riguarda le infrastrutture. I sistemi per la guida autonoma come occhi e orecchie, devono vedere e sentire i segnali esterni al veicolo e interpretarli correttamente.

Continua a leggere

3° evento di Auto 180

Tempo di lettura 5 minuti

ASCOLTAMI 
Nella prestigiosa location di Ruote da Sogno a Reggio Emilia si è svolto sabato 20 novembre il 3° l’evento annuale di Auto 180.
Successo scontato con un numero limitato a 200 partecipanti che è stato seppur di poco superato. Parterre qualificato e alquanto interessato ai temi esposti nelle due tavole rotonde, magistralmente coordinate e condotte da Giuseppe Polari, titolare di Duessegi Editore (ioCARROZZIERE, Il Giornale del Meccanico, GA il Giornale dell’Aftermarket, solo per citarne le principali), coadiuvato da Giulia Colombo, bella e brava conduttrice che ormai fa parte dello staff di Duessegi per i media.

Continua a leggere

Intelligenza artificiale, dove mi porti

Tempo di lettura 3 minuti

ASCOLTAMI 
Algoritmi, è la parola chiave che identifica l’intelligenza artificiale (A.I.). Si è svolta nei giorni 9-10-11-12, presso IBM Studios a Milano Piazza Gae Aulenti, Aixa, IV forum dedicato alle applicazioni pratiche dell’Intelligenza Artificiale. L’argomento per i non addetti ai lavori prefigura il futuro, ma oggi questo “futuro” è già presente. Carlo Antonelli, ad di Fiera Milano Media e direttore di Aixa, dice: «È una riflessione sul presente, non sul futuro perché penso che ormai stiamo vivendo tempi in cui la riflessione sul futuro ha poco senso.

Continua a leggere

Pubblicità, marketing e giornalismo

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI 
La pubblicità e il marketing aziendali sono elementi che s’intersecano necessariamente con  il giornalismo. Gli strumenti oggi a disposizione sono molti, è infatti possibile sperimentare su più canali e con nuovi linguaggi, ma provando a smarcarsi dal rischio autoreferenzialità. Quello del proprio compiacimento, invece di quello verso cui è indirizzato il messaggio promozionale, consumatore, cliente, è uno dei principali ostacoli per una pubblicità efficace.

Continua a leggere

Cop26, se non è fallimento poco ci manca

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI 
Chi si aspettava soluzioni drastiche per l’abbattimento dell’inquinamento atmosferico e il cambiamento climatico, sono rimasti delusi sia per i tempi entro i quali deve avvenire questo cambiamento sia per la non adesione di importanti paesi. Questo però era prevedibile: chi produce e vive prevalentemente di combustibili fossili continuerà a estrarre e a non voler modificare lo status quo, se non a scadenze bibliche.

Continua a leggere

Risarcimento diretto RCA

Tempo di lettura 2 minuti

ASCOLTAMI 
Il decreto Concorrenza, approvato dalla Camera, contiene una modifica alla procedura di risarcimento diretto nei confronti delle compagnie di assicurazione con sedi nella UE. In sostanza si rende obbligatoria l’adesione alla procedura di risarcimento diretto a tutte le assicurazioni comunitarie, che attualmente era lasciata alla libera scelta. Cosa Cambia? in pratica quasi nulla poichè la maggior parte delle compagnie assicurative con sedi UE avevano già aderito alla procedura, ma sicuramente cambia molto per gli utenti qualora si trovassero a subire un incidente con un’assicurazione non aderente.

Continua a leggere